Noi siamo fatti della stessa sostanza dei sogni... W. Shakespeare

domenica 12 marzo 2017

Recensione: "QUANDO L'AMORE NASCE IN LIBRERIA"

Solo il titolo, per noi che amiamo perderci tra le parole e respirare tra le pagine di un romanzo, sembra una manna dal cielo. Spesso abbiamo cercato le risposte o semplicemente il conforto in un libro certi che lo avremmo trovato perchè...c'è un libro speciale per ognuno di noi.

"QUANDO L'AMORE NASCE IN LIBRERIA"

di Veronica Henry
Editore: Garzanti
Pubblicazione: 9 febbraio 2017
320 pag.
Prezzo: 16,90 euro

CONTENUTO:

In uno stretto vicolo di un minuscolo paesino vicino a Oxford si nasconde un posto speciale. È una piccola libreria, tutta di legno. Gli scaffali arrivano fino al soffitto e pile di libri occupano ogni angolo disponibile. Il suo nome è Nightingale Books ed è proprio qui che Emilia è cresciuta. Fra le pagine di Madame Bovary e una prima edizione di Emma di Jane Austen, Emilia ha imparato che i libri possono anche curare l’anima. È proprio questo che suo padre ha fatto per tutta la sua vita e ora è compito di Emilia: aiutare i suoi clienti grazie ai libri. Thomasina, timida e introversa, ha scoperto la cucina e l’amore attraverso i romanzi di Proust e i libri del cuoco Anthony Bourdain; Sarah, la proprietaria dell’antica villa di Peasebrook Manor, trova il suo unico conforto tra le righe di Anna Karenina; Jackson riesce a comunicare con suo figlio solo grazie al Piccolo principe. Perché per ogni dolore, per ogni dubbio, per ogni momento difficile esiste il libro giusto. Un libro che ti può salvare.
Un libro che può farti trovare l’amore. Ma adesso la libreria è in pericolo. I conti proprio non tornano, i creditori stanno diventando pressanti e un uomo d’affari senza scrupoli vorrebbe costruire al suo posto degli appartamenti di lusso. La tentazione di vendere è enorme, ma Emilia deve tenere fede alla promessa che ha fatto al padre, deve lottare per la Nightingale Books. Deve continuare ad aiutare gli altri attraverso le pagine dei libri. Grazie alle parole di Camus, Salinger, Burgess e Kerouac, forse Emilia riuscirà a trovare la chiave per risolvere i suoi problemi. Manca solo quella per aprire il suo cuore. 



RECENSIONE:

"Quando l'amore nasce in libreria" e' la storia di Julius, un uomo che ha fatto della passione per i libri la sua ragione di vita, fondando una libreria nel cuore della campagna inglese. 
Una libreria che ha un qualcosa di magico con il suo antico edificio di mattoni arroccato su un ponte, le finestre a bovindo e il suo portone blu.
E nonostante le prime pagine si aprono proprio sulla perdita di Julius, questo sembra essere solo l'inizio perché in realtà la sua forte presenza si sentirà durante tutta la lettura grazie ai flashback sul suo passato e attraverso le storie delle persone che in qualche modo ha cambiato grazie ai suoi amati libri.
Assisteremo al percorso di sua figlia Emilia alle prese con questa eredità un po' speciale. Un cammino che la porterà in primis alla ricerca di se stessa e della propria strada, ma soprattutto alla scoperta di quanto suo padre avesse fatto la differenza lasciando un segno indelebile anche sugli altri.
Questo libro è tutto quello che un lettore cerca e forse anche di più... 
Immergersi in una storia che è un inno alla lettura, scoprire il potere dei libri, stupirsi di come possano far nascere amicizie e creare legami profondi che durano per tutta la vita.
E' il libro di cui non sapevi di aver bisogno ma che dopo averlo finito ti fa sperare che possa essere reale, augurandoti che anche tu un giorno passando per una stradina secondaria ti accorga che li un po' nascosta, ci sia una libreria che aspetta solo te con quell'atmosfera d'altri tempi e un libraio che riesce ad indovinare i tuoi gusti solo guardandoti negli occhi.
Un libro che ti regala emozioni e ti fa sentire a casa...


Voto: 5 stelline



4 commenti:

  1. ciao
    buona domenica sera. Un libro da leggere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Robby! Te lo consiglio è molto emozionante. Buon inizio settimana ^_^

      Elimina
  2. Ciao, mi ispira molto questo romanzo, sembra davvero carino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo è credimi. Buon inizio settimana Ariel!

      Elimina